Dal caminetto elettronico alla discesa nel Caos.



Nell'intento di sintetizzare in una frase il senso di questo lavoro (ossia l'interazione tra fuoco e dispositivi optoelettronici che ne sta alla base), mi venuto spontaneo usare il latino e coniare l'espressione: De unitate Natur. La tecnica che l'uomo ha sviluppato, sia essa quella antichissima del fuoco o quella attualissima del digitale, soggetta alle medesime leggi fisiche, mossa dalle stesse forze della natura, fa uso esclusivamente degli elementi presenti in natura. Si potrebbe dire che questo lavoro (che , in fondo, un'opera sull'intima natura della tecnica, sulla tecnh) mette in luce il recondito carattere unitario della tecnologia, riconducendolo a quello della natura stessa. Si tratta, in definitiva, di un discorso sulla Natura (di un De rerum Natura).  














Scritti su CaoV
Si rimane tuttavia sconcertati nello scoprire che anche l'avveniristica tecnologia digitale ha un suo "lato primordiale", perch pu interagire, in modo scandalosamente anacronistico, con il primitivo fuoco in questa stravagante opera "pirotecnica". Questo "dialogo possibile" tra tecniche appartenenti a ere (geologiche e tecnologiche) lontanissime, induce ad una smitizzazione della tecnica (e quindi del progresso), la quale sembrava si fosse definitivamente "affrancata" dalle proprie origini, ovvero dalla dipendenza dalle forze primigenie e selvagge della natura. 
Quel piccolo fiammifero getta luce sull'essenza stessa della tecnica, sulla sua origine (l'arch), va ad indagare alle radici, ad imis fundamentis, e  riporta la tecnologia elettronica ad una "dimensione originaria" (ab origine), quasi fuori dal tempo (ab terno).








Questa discesa alle origini ancestrali dell'elettronica fa affiorare, nell'homo tecnologicus di oggi, un "inconscio tecnologico" che lo turba profondamente e lo spinge a maturare una coscienza post-tecnologica.


Smitizzazione del digitale e del progresso s, ma forse anche una possibile nascita, in tempi odierni, di una "mitologia della tecnologia elettronica" nel senso classico, quindi di una mitologia per quest'epoca digitale. Una mitologia post-tecnologica. 




   E poi il Caos greco si fonde con il caos matematico.  




2007-2011 By Andrea Paolini